Importanti correzioni al progetto

Conferenza stampa del 18 aprile 201: Giorgio Rossi (sindaco di Manno), Claudio Zali (direttore DT), Ivan Continati (capoprogetto), Stefano Soldati (pres FLP), Michele Foletti (vice pres CRTL)

I cambiamenti

Il DT ha presentato le correzioni che intende apportare al progetto di Tram-Treno pubblicato nel 2018. Le correzioni più significative sono due:

  • il cambiamento di tracciato a Lugano Sant’Anna
  • l’eliminazione delle principali interferenze con la viabilità stradale sul tratto Bioggio – Manno.

Cambiamento di tracciato a Lugano Sant’Anna

Eliminazione delle principali interferenze con la viabilità stradale sul tratto Bioggio – Manno.

Altre correzioni minori riguardano:

  • lo spostamento del P&R di Cavezzolo (ora sotterraneo)
  • la realizzazione di un P&R a Manno Suglio (sotterraneo).

Spostamento del P&R di Cavezzolo (ora sotteraneo)

Realizzazione di un P&R a Manno Suglio (sotterraneo).

Positivi passi avanti

Il progetto rimaneggiato accoglie alcune nostre obiezioni, e di ciò siamo soddisfatti.

La principale riguarda l’uscita del tracciato tranviario a Sant’Anna (ex-BSI). Finalmente, dopo ripetute smentite, il Dipartimento del territorio è tornato al progetto originario. Questa scelta apre favorevoli prospettive per il riassetto urbanistico dell’area centrale di Lugano (fermata a Sant'Anna, collegamento con la Stazione FFS, leggi le nostre considerazioni).

Anche l’eliminazione di molti passaggi a livello sul tratto Bioggio – Manno è da salutare favorevolmente: permetterà l’allestimento di un orario stabile e puntuale. Ci meravigliamo che questa correzione non sia stata studiata prima, invece di insistere su una soluzione tecnicamente traballante.

Altri punti restano però da migliorare.

La principale critica rimane quella rivolta allo smantellamento della linea FLP di collina. Come abbiamo dimostrato (leggi) la conservazione della linea sarà utile sia per gli utenti del Piano del Vedeggio che per quelli della collina; inoltre il mantenimento non costa di più del suo smantellamento.

Altri punti migliorabili sono l’assetto di Cavezzolo (Bioggio) e l’imbocco della galleria per Lugano: continuiamo a sostenere che il progetto prescelto non usa razionalmente l’area strategica posta nel cuore del nuovo polo del Vedeggio, e che la soluzione abbrutisce la plaga proponendo vistosi ed evitabili viadotti. Ambedue i fattori negativi si potrebbero superare se si mantenesse il tracciato nella posizione attuale.

Dialogo?

Il progetto verrà ripubblicato. Anche questa scelta del DT corrisponde a una nostra richiesta, perciò esprimiamo soddisfazione. La procedura di progettazione, durata più di un decennio, non aveva infatti permesso ai cittadini e agli interessati di partecipare alla sua elaborazione. Ora certe osservazioni sono state considerate ed accolte, altre, ha promesso il DT, verranno discusse insieme. È un buon segno. Siamo fiduciosi in una conclusione positiva. (leggi le intenzioni del DT). La nostra disponibilità a contribuire, nell’interesse comune, a migliorare e rendere maggiormente condiviso questo fondamentale progetto, è consona con gli scopi statutari delle nostre associazioni.